Eurolega Playoffs 2022: Olimpia Milano-Efes, la preview!

Domani al Forum di Assago si alzerà la palla a due della serie tra i biancorossi ed i campioni in carica: in palio il pass Final Four

Scritto da FMB  | 

Domani al Forum di Assago si alzerà la palla a due della serie tra i biancorossi ed i campioni in carica: in palio il pass Final Four.

I Playffs di Eurolega prendono il via questa settimana con l'Olimpia Milano che proverà a bissare il viaggio alle Final Four, per farlo dovrà vedersela con i lunatici campioni in carica dell'Efes già battuti 2 volte sue 2 in Regular-Season. Una serie che si prospetta chiaramente combattuta e con tante incognite.

EUROLEGA PLAYOFFS

Olimpia Milano (#3) - Anadolu Efes (#6) 

La prima sfida al Forum ha visto una Milano dominare un Efes ancora sotto effetto sbornia del titolo, la seconda partita invece è quella che meglio fotografa le due squadre. Nell'arco dei 40 minuti Milano ed Efes hanno mostrato il loro meglio e peggio: turchi che cominciano con un bombardamento micidiale da 3 punti figlio del talento dei singoli ma anche di quella fluidità offensiva che li portò in cima all'Europa. L'Olimpia, dal canto, suo ha mostrato i suoi problemi in attacco con azioni macchinose che spesso finivano ai 24" con forzature dei singoli. Dietro puoi reggere ma se davanti non segni e non hai fiducia rischi l'imbarcata. 

Nel secondo tempo invece si è capovolta la situazione: i ragazzi di Ataman, come tante volte successo in stagione, staccano la spina mettendo la partita in mano al meraviglioso duo Micic-Larkin e sperando, Milano ha mostrato la sua durezza mentale tenendo alto il livello della difesa e trovando buone soluzioni in attacco con Shavon Shields protagonista. 

🏀 La serie

I biancorossi non entrano al 100% in questa serie dopo le ultime settimane condizionate dal Covid e con un giocatore chiave come Gigi Datome OUT per non parlare della sanguinosa tegola di Dinos Mitoglou (che sarebbe stato molto più di una pedina in campo). L'Efes sarà al completo con il rientro di Micic.
Sostanzialmente è una sfida che “va bene” a Milano perché l'Efes non ha quel dinamismo/atletismo e fiducia con i quali il Maccabi Tel Aviv (se avesse perso contro il Fenerbahce) avrebbe fatto davvero male a coach Messina. Probabilmente Ataman avrebbe preferito il disastrato Real Madrid che una squadra che lo ha battuto 2 volte in stagione però, allo stesso tempo, può contare sull'esperienza del nucleo che ha vinto l'anno scorso sperando che dopo il “purgatorio” della Regular-Season i suoi 

📝 La chiave

Il secondo tempo del match della Sinan Erdem Arena è LA partita. Milano deve giocare con quella convinzione e solidità mentale ma per 40 minuti ed essere cinica al momento giusto. L'Efes quest'anno non tiene i 40 minuti e quando Micic-Larkin iniziano ad alternarsi i possesso è il campanello d'allarme per coach Ataman. L'Olimpia deve essere brava a restare sul pezzo e poi, step by step, imporre il suo gioco partendo chiaramente dalla difesa per poi giocare più serena in attacco sperando che le sue bocche da fuoco (Shields e Hall su tutti) rispondano alla chiamata. 

⛹️‍♂️ Duello #1: Delaney+Hall 🆚 Micic+Larkin

Serve il miglior Malcolm Delaney della stagione a Milano, pochi fronzoli. Attacco e difesa. Micic ha ribadito ancora la sua supremazia continentale, è lui IL miglio giocatore di Eurolega e IL problema per tutti. Serve un Delaney che lo possa innanzitutto far sudare in difesa e magari costringendolo a spendere falli e poi cercare, di squadra, di arginarlo. 
Sergio Rodriguez è un giocatore a parte, invece sarà molto importante il contributo del debuttante Devon Hall contro Shane Larkin: stesso discorso fatto per Foe, Hall deve restare con il fiato sul collo di Larkin in attacco e difesa, anche il turco (di passaporto) ha una marcia in più rispetto a tutti ma sfidarlo per 40 minuti potrebbe portarlo a deragliare.

⛹️‍♂️ Duello #2: Melli 🆚 Moerman

Sia l'ex Pelicans che l'ex Barcellona sono i giocatori tatticamente vitali di Messina e Ataman. Nik, oltre ad essere il miglior difensore della competizione, offre un'intelligenza di letture nell'attacco biancorosso, facilitando l'esecuzione e anche mettendosi in proprio. Il francese è diventato durante la stagione il 3° terminale offensivo dei turchi prendendo il posto del partente Sanli e spesso è lui il giocatore che in attacco si trova la palla che scotta nel momento chiave. Entrambi i giocatori dovranno stare molto attenti con la gestione dei falli proprio per la loro importanza

Date

GAREDATAMATCHORA
119/4Olimpia - Efes19:00
221/4Olimpia - Efes20:30
326/4Efes - Olimpia18:30
4*28/4Efes- Olimpia18:30
5*TBTOlimpia - EfesTBT

📊 Sondaggio

 


💬 Commenti