NFL, rivoluzione dei numeri di maglia

Se dovesse passare la proposta di cambio numeri potremmo avere una piccola "rivoluzione" specie alcuni top players

Scritto da Fabio Gabrielli  | 
AP Photo

Se dovesse passare la proposta di cambio numeri potremmo avere una piccola "rivoluzione" specie alcuni top players

In ambito di cambiamenti più o meno epocali, su proposta dei Kansas City Chiefs ancora da mettere ai voti: la NFL starebbe valutando di modificare una vecchia regola che lega determinati ruoli a determinate numerazioni, allentando una "stretta" che ha sempre segnato una sostanziale differenza fra la numerazione a livello di College e di Pro. 

A livello di NFL ogni ruolo ha sempre avuto uno stretto range "numerico" che identifica un giocatore: i numeri intorno a 20-30-40 ad indicare i running back per l'attacco o le secondarie per la difesa, gli intervalli fra 60 e 70 ad individuare gli uomini di linea offensiva (ad esempio), i numeri fra 10 e 19 e quelli della decina 80 per i wide receiver etc etc. 
A livello di College la scelta è sempre stata più libera non essendoci particolari regole a stabilire una diretta correlazione fra ruolo e numero indicato nella maglietta. 

I cambi dall'NCAA all'NFL 

Grandi giocatori del passato hanno dovuto compiere dolorosi "switch" passando da un numero in College ad un altro a livello Pro. Si pensi al leggendario #2 indossato da un Hall of Famer come Deion Sanders nei gloriosi anni di Florida State cambiato nell'altrettanto iconico #21 a livello di Pro. O, passando ad un esempio in attacco, una superstar come il WR Julio Jones passato dal numero #8 indossato ad Alabama al numero #11 indossato con Atlanta. 

È di questi giorni la notizia che la NFL potrebbe approvare un regolarmente un po' più "flessibile" allargando le maglie dei numeri consentiti per ruolo. Wide Receivers e Defensive Backs potrebbero scegliere anche numeri in singola cifra spingendosi però fino al numero #49 e ampliando quindi il perimetro della propria scelta. Anche gli altri ruoli (sia di difesa che di attacco) avrebbero range maggiori creando una situazione nuova che, all'inizio, potrebbe creare qualche difficoltà ai vari coaching staff in fase di analisi delle situazioni di gioco.

Questa la possibile nuova tabella dei numeri disponibili ruolo per ruolo

RUOLONUMERI
QB1-19
WR1-49, 80-89
RB1-49, 80-89
TE1-49, 80-89
DB1-49
LB1-59, 90-99
OL50-79
DL50-79

Cambi più significativi?

E già partono le ipotesi di chi potrebbe approfittare, fra le varie star del gioco, di questa modifica. Odell Beckham Jr che passa dal #13 (indossato sia con i Giants che con i Browns) al #3 con cui furoreggiava ai tempi di LSU?
DeAndre Hopkins che rispolvera il #6 con cui giocava a Clemson abbandonando l'abituale #10 indossato da Pro? Un veterano come Bobby Wagner che si toglie la soddisfazione di giocare le ultime stagioni in carriera con il #9 che lo ha lanciato ai tempi di Utah State prima di fare la storia con i Seahawks con il #54?

In realtà i cambiamenti potrebbero essere meno del previsto considerando anche al numero sono spesso legate, per i giocatori, attività di promozione personale e commerciale. 

Chi invece non vedrà cambiare la situazione saranno i Quarterback: il gruppo di numeri dal quale poter scegliere rimarrà lo storico 1-19. 


💬 Commenti