LBA, Reggio Emilia vince contro Napoli all'ultimo secondo

Vittoria importante quella di Reggio in chiave playoff su un campo ostico come quello di Napoli, che si arrende all'ultimo.

Scritto da Valentino Aggio  | 
Ciamillo-Castoria

Vittoria importante quella di Reggio in chiave playoff su un campo ostico come quello di Napoli, che si arrende all'ultimo.

LBA 16ª GIORNATA

GeVi Napoli - Unahotels Reggio Emilia 82-85

Reggio Emilia rischia non poco al PalaBarbuto per riuscire a battere la GeVi Napoli. Dopo un primo tempo in controllo, Reggio Emilia ha subito il rientro di una Napoli decisamente pimpante nel secondo tempo. Reggio Emilia può vantare ben cinque giocatori in doppia cifra di punti questa sera: Justin Johnson trascina gli emiliani grazie ai suoi 16 punti conditi da 8 rimbalzi. Mikael Levon Hopkins segna ben 19 punti, Artus Strautins 16, Stephen Mark Thompson Jr. è autore di 15 punti , 4 recuperi e 3 assist. Bryant Crawford segna 13 punti ed il solito Andrea Cinciarini, che segna solo 3 punti, smazza 11 assist fondamentali per il successo.

Napoli si affida al solito trio formato da Jason Rich (16/4/6), Markis McDuffie (13/2/1) e Jordan Parks (15/3/2), che nonostante una buona prestazione dei tre, non basta per ottenere i tanto voluti due punti. Napoli, che comunque ha svolto una prova d'insieme più che soddisfacente, ha pagato la prestazione nel tiro da tre punti: 11/25 è un buon numero, ma non ha nulla a che vedere con lo straordinario 13/20 dall'arco di Reggio Emilia, ai limiti della perfezione. 

Reggio Emilia comanda all'intervallo con un vantaggio di 9 lunghezze sul 34-43. Il primo tempo è stato ad alte percentuali al tiro: infatti entrambe le parti sono oltre il 50% dal campo. Per Reggio a fare la differenza è Mikael Levon Hopkins, autore di ben 13 punti in soli 15 minuti giocati. Poi come sempre ci mette lo zampino il solito Cinciarini, autore di 0 punti ma ben 8 assist. Più distribuiti sono i punti di Napoli, che è comunque costretta a inseguire dopo un primo quarto nel quale ha sofferto.

Napoli rientra in campo con una grinta mai vista nel primo tempo: i ragazzi di coach Buscaglia hanno la meglio sugli emiliani nel terzo periodo nonostante i 22 punti subiti. Nell'ultimo quarto i padroni di casa tengono sempre sulle spine Reggio Emilia, arrivando addirittura all'ultimo possesso di partita con la possibilità di pareggiare: Zerini subisce un fallo e si procura due tiri liberi: lo #0 sbaglia entrambi i liberi. Sul secondo tentativo Napoli si ritrova con il pallone in mano: si arma la mano di Rich, che tira dall'angolo ma il pallone si incastra tra il ferro e il tabellone. 


💬 Commenti