LBA, Tonut trascina una bipolare Venezia alla vittoria su Brindisi

Il #7 mette 27 pesantissimi punti in una rimonta disperata della Reyer finita solo dopo un overtime.

Scritto da Valentino Aggio  | 
Ciamillo-Castoria

Il #7 mette 27 pesantissimi punti in una rimonta disperata della Reyer finita solo dopo un overtime.

LBA 16ª GIORNATA

Reyer Venezia - Happy Casa Brindisi 80-78

C'è voluto un overtime alla Reyer Venezia per sconfiggere la Happy Casa Brindisi in un Taliercio stracolmo di passione. Stefano Tonut (27/3/4) trascina i suoi in una rimonta che a inizio partita sembrava del tutto impossibile. Infatti, la Reyer ha giocato un primo quarto imbarazzante che ha fruttato solamente 9 punti all'attacco oro-granata. Dal secondo quarto in poi i padroni di casa sono tornati a giocare su buoni livelli, confermando un trend “bipolare” della squadra di coach De Raffaele. 

Brindisi ha potuto contare su un ottimo Alessandro Gentile da 13 punti, 14 rimbalzi e 7 assist, ma che non sono bastati. In particolare, a Brindisi nel finale è mancata la stazza sotto i tabelloni, causata in buona parte dall'espulsione di Nick Perkins con poco più di due minuti sul cronometro dell'overtime. Continua quindi il buon momento della Reyer, al quarto successo consecutivo e alla rincorsa verso il fattore campo nei playoff. D'altra parte, i ragazzi di coach Vitucci stanno vivendo un momentaccio e la salvezza sta pian piano diventando l'obiettivo principale. 

Il primo quarto di Venezia è stato assolutamente da dimenticare: i padroni di casa non sembravano nemmeno sapere che cosa stessero facendo. Il parziale dice 9-21, con un inizio di partita da 3-19 per Brindisi. L'unico a crederci nel momento di difficoltà è stato Stefano Tonut. Nel secondo periodo Venezia ha cominciato a giocare a pallacanestro ed hanno recuperato fino al 36-37 dell'intervallo. 

La Reyer mette finalmente il muso avanti alla fine del terzo quarto: è 57-53 per gli oro-granata sempre trascinati dal solito Tonut, a quota 17 punti con ancora 10 minuti di partita da giocare. Fondamentale per la Reyer l'apporto della panchina, capace di produrre ben 36 punti contro i soli 12 della panchina pugliese.

Il match rimane punto a punto per tutti gli ultimi dieci minuti, anche se nelle prime fasi del quarto Brindisi è sembrata in grado di dare lo strappo. Si arriva agli ultimi 100 secondi di partita sul 68-71, quando Tonut subisce fallo su tiro: il #7 fa 2 su 2. Harrison sbaglia, così come Watt dopo un attacco rivedibile da parte della Reyer. Gentile subisce nuovamente fallo ed accusa una botta al polso destro: l'ex Varese fa 1/2 con 41.8" sul cronometro per il 70-72 per Brindisi. Theodore ci mette solo 9 secondi a segnare due punti in penetrazione: ora è parità a quota 72, ma il #25 della Reyer accusa un problema alla gamba sinistra. Brooks ruba la palla a Gentile dopo un attacco disegnato malissimo: la palla finisce in mano a Tonut, che non concretizza. Si va all'overtime.

A 2'15" dalla fine del supplementare viene espulso il centro Nick Perkins, autore del suo quinto fallo a causa di un blocco irregolare. Con 1'11" sul cronometro Gaspardo vola in lunetta dopo un fallo di De Nicolao: il #10 brindisino fa 1/2 e impatta a quota 78. Watt commette una palla persa banale nel tentativo di passaggio a Tonut: nell'azione successiva Gaspardo viene stoppato a due mani proprio da Watt. Il #50 di Venezia va in lunetta a seguito del fallo di Gaspardo: è 2/2 e ora la Reyer è avanti sul 80-78. Harrison si prende la tripla per provare a vincerla, ma non va: è vittoria Venezia.


💬 Commenti